Contenuto principale

testata vasari

IMG 4374 1Nella suggestiva contrada San Materno di Mola domenica 5 settembre 2021 si è svolta la premiazione del concorso di scrittura creativa indetto dall’Associazione “Le Antiche Ville”. Numerosi alunni del nostro Istituto sono stati premiati partecipando con entusiasmo alla manifestazione insieme ai loro genitori e alle docenti di Lettere, in un clima di  gioioso incontro. Attraverso la scrittura creativa, nelle sue molteplici forme espressive, i nostri ragazzi hanno liberato le loro emozioni, i loro pensieri e sentimenti aprendo lo scrigno della propria fantasia e creatività e rendendo più “colorato” il difficile periodo della pandemia.

 

Si comunica alle famiglie che l’ASL Bari ha individuato una finestra di vaccinazione riservata agli studenti della scuola MICHELANGELO di Bari per mercoledì 1 settembre  2021 dalle 14:30 alle 18:30 presso l’HUB vaccinale Fiera del Levante, Lungomare Starita. 

Si allega la documentazione predisposta dalla Asl da portare compilata. Gli studenti minorenni dovranno essere accompagnati da entrambi i genitori o da un genitore in possesso di delega del genitore non presente (allegato B – modulo consenso minorenni delega del genitore).

Modulistica

 Il Dirigente Scolastico

Antonietta Scurani

 

scuola amica unicefDa sempre la nostra scuola è impegnata nella attivazione di percorsi che rendano i nostri alunni protagonisti del loro percorso di crescita e cittadini responsabili, attenti e sensibili a quanto succede loro intorno. Anche in questo complesso anno scolastico, le proposte Unicef  da noi intraprese sono state in linea con quanto da noi programmato e spesso per noi fonte di nuovi stimoli. In linea con la promozione di saperi propri di un nuovo Umanesimo, la nostra scuola si è infatti  impegnata a promuovere in maniera non episodica, ma organica e consapevole, percorsi ed itinerari finalizzati ad accogliere e valorizzare le differenze, promuovere il rispetto dei diritti dell'infanzia e quello della legalità, acquisire consapevolezza delle grandi problematiche ambientali, favorire la partecipazione consapevole ed attiva del maggior numero di alunni. Condividiamo con voi il link da cui visionare qualche lavoro rappresentativo dell’impegno dei nostri ragazzi.

 

 

arteùNell'ambito dell’Ampliamento dell’Offerta Formativa proposto annualmente ai nostri ragazzi, il Dipartimento di Arte e immagine, in linea con i valori condivisi in occasione della recente adesione al Progetto Erasmus, ha tenuto un laboratorio con le classi prime. I ragazzi hanno tradotto, in un doppio passaggio, parole che appartengono alle tradizioni di nazioni europee vicine a noi, eppure per certi versi, distanti. Il doppio passaggio consiste nel tradurre prima nella nostra lingua e poi, in un'immagine che contiene visivamente il significato di quella parola. Si sono, così, "avvicinati" a queste tradizioni, a questi mondi, con il linguaggio visivo del disegno e imparando la tecnica dell'acquerello. Per viaggiare, per vivere mondi nuovi e nuove emozioni.

arteAnche quest'anno in modalità di didattica digitale integrata, alcune classi terze durante le lezioni di disegno e storia dell'arte e dopo un'attenta analisi dei movimenti d'avanguardia, hanno realizzato una vasta produzione grafica e digitale nello stile degli artisti affrontati e scelto temi con elevato valore civile, favolistico, surreale.

PHOTO 2021 06 09 11 50 04Grandissimo l'entusiasmo  con cui  i ragazzi delle classi prime e seconde del nostro istituto hanno risposto alle iniziative del progetto MIBCAT- Poli di Biblioteche scolastiche per la promozione del libro e della lettura, della cui rete la nostra scuola fa parte. Se i ragazzi delle classi prime sono tutti registrati sulla piattaforma MLOL, in modo da poter accedere ad una biblioteca on-line e usufruire di un libro  in prestito ogni quindici giorni, un gruppetto di ragazzi delle seconde classi è stato coinvolto nell'incontro con lo scrittore Andrea Franzoso, autore del testo #Disobbediente! Essere onesti è la vera rivoluzione.  I ragazzi sono stati partecipi di  una storia autobiografica  di un comune uomo onesto che non volge lo sguardo dall'altra parte, ma trova il coraggio e la forza di lottare per un’ideale più grande: il Bene comune che antepone al bene personale. Una lezione di etica e di coraggio che ci auguriamo possa essere di esempio nelle piccole e grandi situazioni che ciascuno dei nostri ragazzi si troverà ad affrontare lungo il proprio cammino. Franzoso è stato appassionato e coinvolgente in presenza come su carta, ha risposto con grinta e semplicità alle loro interessanti domande e ha offerto loro spunti di riflessione sul valore della  cultura e  sull'importanza del leggere, strumenti indispensabili per essere veramente liberi e autentici difensori dei valori democratici.

PHOTO 2021 06 09 11 49 42Ampio il coinvolgimento con cui alcuni ragazzi delle seconde classi del nostro istituto hanno  aderito al progetto MIBCAT- Poli di Biblioteche scolastiche  della cui rete la nostra scuola fa parte. L'iniziativa, terza tappa dell'iter  intrapreso dalla nostra scuola grazie al polo biblioteche per la promozione del libro e della lettura, ha avuto la finalità di suscitare curiosità e amore per il libro, di far emergere il bisogno e il piacere della lettura. Sì, il bisogno…perché il vero lettore è quello che si sente orfano ogni volta che conclude un libro e non vede l'ora di immergersi in nuove pagine e in nuove avventure. In molti hanno spontaneamente scelto di intraprendere questo percorso dove la lettura esula il concetto di mero dovere scolastico, del resto come Pennac  insegna il verbo leggere non sopporta l'imperativo, avversione che condivide con alcuni altri verbi: il verbo "amare", il verbo "sognare". Abbiamo puntato ad un obiettivo più alto: che attraverso il libro i nostri ragazzi  imparino a trovare se stessi, a dialogare con i loro personaggi, a identificarsi in qualcuno di essi,a immedesimarsi e emozionarsi, arrabbiarsi o commuoversi, ridere o piangere; abbiamo puntato,in questi monotoni giorni in cui il coprifuoco regna sovrano,  a farli viaggiare nel tempo e nello spazio, a fargli vivere mille nuove avventure. Del resto ben affermava Umberto Eco quando asseriva che “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito…”  Alla provocatoria domanda posta a ciascuno di loro :"Tu… quanti anni vuoi vivere? Quante vite vuoi fare tue?" i ragazzi ci hanno risposto con grande brio racchiudendo le loro riflessioni sul percorso intrapreso in prodotti creativi e colorati , focalizzando l'attenzione sulle emozioni che hanno suscitato in loro le pagine del libro, su un personaggio che li ha particolarmente colpiti, su una frase che gli ha consentito di dialogare con se stessi o riflettere sul mondo, sul piacere di aver trovato l'amico libro!  Ancora una volta ci hanno stupito, trasmettendoci il loro entusiasmo in modo da “contagiare” gli altri al piacere di leggere!  
I libri, acquistati grazie al contributo offerto dalle  Biblioteche scolastiche in rete, sapientemente guidato dalla scuola capofila Marco Polo, confluiranno nella Biblioteca d'Istituto.