Contenuto principale

testata vasari

tombola 2019 2020 02 OK web

inspiringirlsInspirinGirls è il progetto che porta nelle scuole secondarie di primo grado storie di donne raccontate dalle protagoniste per incoraggiare le ragazze e i ragazzi a seguire le proprie aspirazioni, senza stereotipi. Anche quest’anno i nostri ragazzi di terza hanno ascoltato con interesse e partecipazione storie di donne che amano il loro lavoro, storie fatte di impegno, passione, difficoltà e successo, raccontate in prima persona. Con il patrocinio del MIUR e grazie a Valore D, InspirinGirls sta portando tra i banchi delle scuole medie professioniste, scienziate, sportive e manager che possano spronare ragazze e ragazzi a non porsi limiti nella definizione del proprio percorso e a seguire le proprie ambizioni, qualunque esse siano!

WhatsApp Image 2019 12 02 at 11.38.16Continua la partecipazione della nostra scuola al progetto internazionale della Tony Blair InstituteGeneration Global” incentrato sul dialogo interculturale, interreligioso e lo sviluppo di competenze globali per un'educazione rivolta all'apertura mentale e al rispetto dell'altro.  Lunedì 2 dicembre una rappresentanza degli alunni della nostra scuola si è confrontata, in videoconferenza, con gli alunni della scuola Leonardo Da Vinci di Roma sul tema non facile, ma attuale ed urgente: “IDENTITÀ E APPARTENENZA”. I ragazzi con argomentazioni profonde e interessanti si sono confrontati raccontando le proprie esperienze, difficoltà e gioie nel complicato cammino di crescita legato alla famiglia, alla comunità scolastica e al gruppo di pari. L’esperienza è stata anche una conferma del desiderio dei giovani di conoscere il punto di vista e il pensiero dell’altro in un dialogo sempre aperto e accogliente. Al termine, anche la moderatrice della videoconferenza ha espresso la propria soddisfazione per le modalità e i contenuti con cui si è svolto lo scambio….la nostra scuola non può far altro che associarsi ai complimenti!!

 

PHOTO 2019 12 06 19 26 21Il giorno 2 dicembre 2019 presso la nostra Scuola si è tenuto il laboratorio delle Pigotte dell’UNICEF. Vi hanno partecipato undici alunni  - prevalentemente delle classi prime - insieme a un gruppo di genitori. Ragazzi e e genitori hanno lavorato insieme con impegno e creatività, sotto la guida della madre di una nostra alunna, volontaria dell’UNICEF, alla realizzazione delle Pigotte: le bambole di pezza dell’UNICEF, che potranno essere adottate durante il mercatino di Natale per aiutare i bambini nei paesi in via di sviluppo. Il laboratorio fa parte del Progetto Pigotte UNICEF che ha la finalità di sensibilizzare i nostri ragazzi alla conoscenza dei diritti dell’Infanzia e alla solidarietà a favore dei bambini che vivono in zone meno sviluppate del mondo.

IMG 64671Anche quest’anno la nostra scuola partecipa alla Campagna educativa itinerante sui temi dei social network e del cyberbullismo realizzata dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete per i minori, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Un progetto al passo con i tempi delle nuove generazioni, che nel corso delle precedenti edizioni ha raccolto un grande consenso. Ancora una volta la Polizia di Stato scende in campo al fianco della Scuola per un solo grande obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non faccia più vittime.

 

 

PHOTO 2019 11 25 13 46 13Il 25 Novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, gli alunni di una nostra classe terza hanno partecipato in videoconferenza all’incontro di sensibilizzazione che si è tenuto presso la Scuola Panetti di Bari. La sovraintendente Annamaria Pennelli, l’avvocatessa Lidia Lezzi, l’ispettrice Patrizia Miniello e il commissario Roberto Stramaglia hanno raccontato le loro esperienze sottolineando che questi incontri di sensibilizzazione dovrebbero essere somministrati, sebbene in piccole dosi, sin da giovane età. Al termine degli interventi i nostri ragazzi hanno formulato diverse domande, mostrando interesse e sensibilità.

PHOTO 2019 11 24 21 30 19A conclusione del percorso formativo di prevenzione e contrasto al cyberbullismo, avviato nella nostra scuola durante lo scorso anno scolastico con il progetto promosso dal Municipio 2 “Cyberbullismo? No, grazie! Insieme si può!”, un folto gruppo di alunni, rappresentanti di tutte le classi seconde e terze del nostro Istituto,ha partecipato il giorno 22 novembre 2019 alla “Marcia contro il Cyberbullismo“.
L’iniziativa ha visto coinvolte numerose scuole di ogni ordine e grado del territorio che hanno sfilato con striscioni e cartelloni intorno al Parco 2 Giugno, per poi al temine convergere all’interno del campo da basket dove ha avuto luogo un dibattito moderato dal Dott. Michele Corriero, Giudice onorario del Tribunale dei minori.
La condivisione di esperienze, pensieri, slogan e poesie di denuncia del cyberbullismo é avvenuta in un clima partecipato e di impatto emotivo sui giovani presenti alla manifestazione, come testimoniano le riflessioni di alcuni nostri alunni:
(...) E’ stata un’iniziativa molto bella: stando insieme abbiamo compreso il valore del rispetto attraverso racconti e storie realmente accadute, con lo scopo di sensibilizzare i partecipanti del progetto sui temi del cyberbullismo in tutte le sue forme.
E’ stato bello e formativo partecipare a questo grande progetto durato circa due anni e speriamo che esso induca i ragazzi della nostra età ad essere umili e rispettosi verso il prossimo.
INSIEME SI PUO’ FARE!