Contenuto principale

testata vasari

Noi restiamo a casa webLa scuola garantisce l'attività didattica a distanza a tutti gli studenti e quella amministrativa attraverso il lavoro agile (contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

logo anto

#lanostrascuolanonsiferma

 In piena emergenza sanitaria per il Covid-19, durante il lockdown che ha costretto gli studenti di tutta Italia ad affrontare l’esperienza della perdita della socialità  per il necessario distanziamento fisico e l’interruzione della routine scolastica in presenza, molti  alunni della nostra scuola hanno partecipato alla seconda edizione del Concorso regionale dedicato ad Antonella Diacono organizzato dall’Associazione Anto Paninabella Odv, fortemente sostenuto dal Garante Regionale per i Diritti del Minore della Regione Puglia e dalla Coop Alleanza 3.0 e patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia.

I nostri studenti, dai più piccoli ai più grandi, accogliendo la proposta di partecipazione da parte del Dirigente scolastico e da parte di numerosi docenti, che hanno colto subito la grande valenza educativa, hanno aderito con grande slancio al Bando di Concorso realizzando diverse produzioni letterarie e artistiche-multimediali e dimostrato, attraverso i loro elaborati, video o disegni, una profonda sensibilità e delicatezza nell’affrontare la riflessione sui danni causati dai pregiudizi nei rapporti umani. Questa preziosa iniziativa ha fornito l’occasione ai nostri alunni per riflettere, durante la loro forzata solitudine, al valore dell’apertura all’altro e all’importanza del dialogo. 

Forse proprio il disagio emotivo, provato nella situazione di isolamento sociale, ha trovato espressione in questa edizione del Concorso, creando la giusta empatia con Antonella e con il senso di questa iniziativa a lei dedicata, tanto da consentire ai nostri studenti un positivo riconoscimento da parte della giuria.

https://www.paninabella.org/abbiamo-i-vincitori-del-concorso-scolastico-regionale-antonella-diacono/

 

giochiSiamo lieti di comunicare che anche quest’anno il nostro Istituto ha partecipato alle gare nazionali ‘’GIOCHI DI SCIENZE SPERIMENTALI’’ su esplicita volontà del Dirigente Scolastico e del Dipartimento di Scienze; la adesione alla gara ha permesso a tre alunni di ogni classe terza di partecipare alla FASE DI ISTITUTO che si è svolta giovedì 20 febbraio 2020. I primi due ragazzi classificati  hanno preso parte in modalità online alla successiva FASE REGIONALE organizzata dalla sezione ANISN Puglia mercoledì 3 giugno 2020. Ben due alunni della Suola Secondaria di 1° grado “Michelangelo” si sono classificati all’ottavo e al quattordicesimo posto della graduatoria Regionale ottenendo un punteggio di tutto rispetto! Un sentito ringraziamento è dovuto alla docente referente che ha seguito gli studenti in tutte le fasi della gara con estrema dedizione. Complimenti ai nostri ragazzi e ai loro docenti per il prezioso risultato ottenuto!

Schermata 2020 05 22 alle 23.56.47

awarded etwinning school label 2020 21L’istituto Michelangelo ancora una volta riceve l’ambito riconoscimento di eTwinning school per l’anno scolastico 2020-2021.
E’ inoltre tra le 2139 scuole pioniere europee premiate e riconosciute come leader in settori quali: pratica digitale, pratica di sicurezza elettronica, approcci innovativi e creativi alla pedagogia, attive nel promuovere lo sviluppo professionale continuo del personale oltre che promuovere pratiche di apprendimento collaborativo con il personale e gli studenti. Questo non è solo il riconoscimento del successo personale dei singoli insegnanti, ma anche il riconoscimento del grande successo dell’intero team eTwinning della scuola.
L’annuncio ufficiale è avvenuto sul portale eTwinning.net e su altri canali di notizie eTwinning e della Commissione europea.
In questo delicato momento di chiusura delle scuole anche in altri paesi europei, i progetti eTwinning non sono fermi, la piattaforma è attiva ed i progetti diventano un punto d’incontro, condivisione e peer learning per docenti e studenti in questo momento di crisi.
La nostra scuola è attualmente impegnata nel progetto “My Sustainable World” che si concluderà nel mese di giugno.

TRIBMINIl 21 febbraio 2020 alcuni dei nostri alunni di terza, coinvolti nel progetto in rete con il Municipio 2 “Cyberbullismo? No, grazie!”, hanno avuto la possibilità di completare il loro percorso formativo con la visita al Tribunale per i minori di Bari.
Accolti e guidati nella loro visita dal Presidente del Tribunale Dott. Riccardo Greco e dal giudice onorario Dott. Michele Corriero, i nostri ragazzi sono stati introdotti alla conoscenza dell’organo di tutela dei diritti dei minori. Durante l’incontro i magistrati hanno spiegato che le competenze del Tribunale per i (e non dei) minori attengono essenzialmente alla protezione degli stessi in situazione di pregiudizio o di abbandono. I provvedimenti che conseguono dall'accertamento di tali situazioni possono decretare limitazioni all'esercizio della potestà dei genitori e il magistrato può disporre come extrema ratio anche l'affidamento del minore a tutori e la sua adozione, ma tutto ciò solo per il suo interesse.
Importanti e delicati argomenti di giurisprudenza che entrambi i giudici sono riusciti a rendere facilmente fruibili attraverso un linguaggio semplice e ricco di esempi, come testimoniato dai numerosi e interessanti interventi dei ragazzi durante il dibattito che ha concluso l’incontro.
logocartaIl 20 febbraio 2020, la nostra scuola ha organizzato un importante momento di in-formazione sui diritti dei minori, in particolare di quelli che vivono la separazione dei propri genitori, presentando la “Carta dei diritti dei figli di genitori separati.
L’incontro, rivolto a genitori e docenti, è stato il momento conclusivo di un percorso formativo iniziato con un laboratorio sulle emozioni dedicato agli alunni di una nostra classe terza. 
La relatrice, dott.ssa Giuseppina De Fano psicologa presso la cooperativa di mediazione C.R.I.S.I, ha guidato un interessante dibattito mettendo in evidenza l’importanza di questo documento che affonda le radici nei principi della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La Carta sancisce il diritto dei figli di continuare ad essere amati da entrambi i genitori, il diritto all’ascolto e alla partecipazione, il diritto di preservare le relazioni familiari e di non essere separati dai genitori contro la propria volontà, a meno che la separazione non sia necessaria nell’interesse preminente del minorenne.
La Carta ha quindi come filo conduttore la continuità degli affetti, delle abitudini di vita e soprattutto la necessità di riconoscere al figlio il diritto di continuare ad essere figlio, ad essere leggero e spensierato secondo la propria età, in quanto i genitori, pur se separati, non smettono di essere genitori.