Stampa


879d7148 91d4 4346 af3a 84b9c84fd893Alcune classi del nostro istituto hanno incontrato, in collegamento tramite Google Meet, la scrittrice  Annalisa Strada, autrice de L’isola dei libri perduti.  Un romanzo ambientato su un’isola in cui il Sapere, la Lettura, la Conoscenza sono controllate e limitate, una prigione senza sbarre in cui nulla di imprevisto può accadere, in cui la monotona ripetizione diventa elogio della omologazione , in cui la Curiosità intellettuale è vista come nemica perché dà spazio alla intelligenza e alla libertà . L’affascinante fuga da quest’isola , che da lontano sembra “una fortificazione robusta e minacciosa” , si intreccia , dunque, alla  lotta contro le tirannie, si erge a guerra contro le limitazioni di lettura e  pensiero. Grazie, Annalisa,  per aver contribuito a guidare i nostri ragazzi sulla via della consapevolezza dell’importanza  della Conoscenza quale bene indispensabile per la formazione di una opinione critica che non ci renda mai burattini nelle mani di nessuno!